«Se l’Italia avesse rotto il fronte degli alleati anti Putin, si sarebbe disgregato il fronte. Putin avrebbe avuto una forza nella sua propaganda clamorosa. Le due persone Conte e Salvini, che hanno pianificato con minuzia la caduta di Draghi, tra le motivazioni avevano anche la politica sull’Ucraina».

Lo ha detto a Metropolis Repubblica il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

«Hanno mandato a sbattere il paese contro il muro. Oggi, se avessimo un governo nel pieno delle sue funzioni, non solo potremmo sostenere meglio l’Ucraina, ma anche batterci per le bollette. Oggi potevamo fare una manovra economica, e invece faremo un decreto», ha aggiunto.

1 comment on “Di Maio: «Conte e Salvini hanno pianificato con minuzia la caduta di Draghi»
  1. Emilio ha detto:

    Di Maio sei un venduto volta gabbana attaccato alla poltrona. Hai sempre parlato contro la casta e casta sei divenuto, eri contro il PD e sei culo e camicia, ti sei creato un partito in una notte e ti sei messo dalla parte delle lobby.
    Ti sei semplicemente venduto!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.