Raggi: «Al sindaco di Roma servono i poteri speciali che hanno tutte le grandi Capitali internazionali»

«Servono i poteri al sindaco, quelli di Roma Capitale, i poteri speciali che hanno tutte le grandi Capitali internazionali, non chiediamo nè di più nè di meno».

Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, a margine di un evento rispondendo a chi le chiedeva un commento sull’ipotesi di un sottosegretario dedicato a Roma.

«Finalmente si inizia a sentire parlare di poteri speciali per Roma Capitale, che dovrebbe essere il tema della prossima consiliatura, io i poteri speciali per il sindaco li chiedo ormai da 4 anni a tutti i governi che si sono succeduti. Se davvero questa è l’intenzione di qualche esponente del Pd che si riempie la bocca di queste parole ma poi quando è al governo e in Parlamento non fa nulla ci dessero la dimostrazione della loro volontà e iniziassero a lavorare. Siedono al governo e hanno la maggioranza in parlamento, credo questo sia il momento giusto per farlo», ha aggiunto Raggi.

1 comment on “Raggi: «Al sindaco di Roma servono i poteri speciali che hanno tutte le grandi Capitali internazionali»
  1. francesco ha detto:

    ha ragione ma temo non basterebbe senza un congiunto accordo con il potere giudiziario che non otterrebbe mai. Non è per caso che siamo un paese a governabilità limitata e i cittadini hanno le loro responsabilità nel vanificare coalizioni sempre instabili e deboli numericamente. Molti si astengono e molti votano per la debolezza. La politica ha perso la credibilità e solo la troika può fare riforme e imporre restrizioni. Temo che gli italiani si adatteranno come sempre ma non appoggeranno mai una maggioranza forte. Si chiama democrazia controllata in cambio della quale l’UE deve europeizzare il debito pubblico di tutti i membri dopo aver abolito alle banche nazionali di emettere titoli propri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *