M5S: «Con che coraggio un partito retto da un condannato per frode fiscale vuole sfiduciare Bonafede?»

«Sfiduciare Alfonso Bonafede significa sfiduciare la lotta alla corruzione, il contrasto alle mafie, la difesa dei cittadini e dei consumatori, il potenziamento degli strumenti d’indagine, la trasparenza dei partiti e delle fondazioni collegate, la difesa dalla violenza di genere, la lotta alla grande evasione, le riforme per processi più brevi ed efficienti, le misure per garantire che nessuno rimarrà più impunito».

È quanto si legge in un post sulla pagina Facebook del Movimento 5 Stelle.

«E chi lo vuole sfiduciare? Il partito fondato da un condannato per concorso esterno per associazione mafiosa e tuttora retto da un condannato per frode fiscale? Con che coraggio?» si sono chiesti i pentastellati.

1 comment on “M5S: «Con che coraggio un partito retto da un condannato per frode fiscale vuole sfiduciare Bonafede?»
  1. Massimo ha detto:

    Tutto quello che scrivi, rappresenta il sistema. Quel sistema che i 5stelle volevano cancellare e,invece, lo hanno fatto proprio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.