Financial Times: «L’Italia è più in pericolo di quanto pensi l’Eurozona»

«L’Italia è più in pericolo di quanto pensi l’Eurozona».

Lo ha scritto l’opinionista Wolfang Munchau in un editoriale per il “Financial Times”.

Il giornalista spiega che la Bce «ha probabilmente garantito la possibilità di fare quest’anno debito senza grossi rischi».

Tuttavia – prosegue – «i problemi dell’Italia sono di un’altra natura. Alla fine dello scorso anno il debito pubblico italiano era il 136% del Pil. L’Italia, nell’attuale situazione generata dall’epidemia di coronavirus, è più a rischio di default di quanto voglia ammettere l’Eurozona».

Quanto alle soluzioni per scongiurare questo rischio, Munchau spiega che «non sembra esserci una maggioranza nel Parlamento italiano per il sostegno del MES. Né è chiaro se la Bce accetterà di attivare l’Omt».

Un’altra opzione è che l’Italia faccia default, o chieda la ristrutturazione del debito: «Ciò potrebbe essere compatibile con l’adesione all’area dell’euro, ma richiederebbe il coinvolgimento della Bce, altrimenti il ​​debito italiano perderebbe il suo status», spiega il giornalista, che fa notare: «Poichè detengono gran parte del debito sovrano italiano il default potrebbe portare a fallimenti bancari». 

Quanto all’ipotesi Italexit, Munchau osserva: «Non è probabile. Ma neanche la Brexit lo era. Come accadde in Gran Bretagna, gli italiani stanno iniziando a incolpare l’Ue per tutto ciò che non va». «Ma il Movimento 5 Stelle potrebbe vedere un’opportunità di rivitalizzare il suo consenso in discesa giocando sul sentimento anti-Ue,» aggiunge.

1 comment on “Financial Times: «L’Italia è più in pericolo di quanto pensi l’Eurozona»
  1. Angelo ha detto:

    Il mes creerà solo debiti per tutti. Gran parte di quei soldi andranno persi in costi di gestione della massa monetaria o finiranno in assistenzialismo improduttivo. Alla fine gli italiani dovranno comunque autofinanziarsi con il risparmio privato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.