Mutui e prestiti: tremenda stangata, controlla subito il tuo documento informativo

È bene controllare il documento informativo che viene rilasciato al cliente quando si chiedono mutui o prestiti se non si vuole andare incontro a inconvenienti poco piacevoli.

È capitato certamente a tutti, e magari anche più di una volta, si ritrovarsi a dover sostenere una spesa imprevista, magari anche piuttosto ingente, e di non sapere cosa fare. In casi simili nella maggior parte dei casi ci si rivolge alla propria banca, che è l’ente adibito per fornire mutui o prestiti in caso di necessità.

Mutui e prestiti documento informativo
In caso di una spesa elevata tanti ricorrono a mutui e prestiti in banca – (Ascoltalanotizia.it)

Non si deve pensare che questo possa accadere solo quando si deve costruire una casa, ma anche semplicemente per una ristrutturazione più impegnativa del previsto o per spese salate quale può essere quella richiesta dal dentista.

Molti tendono a sentirsi a disagio quando si rivolgono alla propria filiale per questo, ma è importante che l’addetto che si occuperà della pratica faccia il possibile per portarla a termine in modo positivo, dimostrando di voler aiutare l’intestatario del conto corrente. Qualora dovessero esserci intoppi, è comunque possibile fare una valutazione presso un’altra filiale o un altro istituto di credito per valutare le condizioni proposte.

Occhio al documento informativo per mutui e prestiti

Una delle funzioni per cui sono nate le banche è quella di cercare di sostenere il cliente in ogni sua esigenza, comprese le situazioni in cui può essere in difficoltà. Non sono poche le persone, infatti, che potrebbero non avere a disposizione una somma ingente richiesta per sostenere una spesa, per questo ricorrere a mutui e prestiti presso la propria filiale è più che naturale.

In casi come questi sarebbe utile avere un rapporto di fiducia con uno degli addetti della propria banca, in modo tale da potersi confidare ed esprimere i propri dubbi in merito. In alcune occasioni, infatti, gli impiegati finiscono per tutelare soprattutto i propri interessi, specialmente se hanno delle percentuali a loro favore se riescono a stipulare un determinato numero di contratto.

È bene quindi essere informati in merito ai propri diritti, così da capire in che tipo di situazione si rischia di finire. A volte, infatti, offerte che possono apparire vantaggiose possono nascondere clausole che non lo sono. Leggere ogni dettaglio della documentazione è quindi fondamentale.

Mutui e prestiti documento informativo
È bene prestare attenzione ai documenti consegnati per un prestito bancario – (Ascoltalanotizia.it)

In particolare, si dovrebbe verificare quanto indicato in quello che viene definito “Modulo Secci”, acronimo di Standard european consumer credit information, diventato obbligatorio dal 2011 grazie al D.lgs. n. 141/2010 con un duplice obiettivo: rendere trasparente la procedura portata avanti dagli istituti di credito, ma allo stesso tempo tutelare i clienti, che devono sentirsi protetti e supportati anche in una circostanza simile.

Cosa è importante controllare

Ma perché il “Modulo Secci” è così importante quando si fa richiesta di mutui o prestiti in banca? Leggerlo con attenzione aiuta l’utente che ha deciso di effettuare la procedura. Qui è possibile avere un quadro d’insieme della situazione, in modo tale da non compiere un passo importante che si potrebbe poi non riuscire a sostenere.

Ricevere una somma per sostenere una spesa può essere certamente importante e diminuisce le preoccupazioni, ma è ovviamente determinante impegnarsi con una rata che si riuscirà poi a versare, come si andrà poi a stabilire nell’accordo. Tutto diventa così trasparente e chiaro anche per chi non ha grandi esperienze con moduli di questo tipo.

Le indicazioni inserite sono stabilite a livello europeo, così da rendere la situazione univoca e senza distinzioni legate a reddito o altri aspetti. Far visionare al cliente il documento risulta essere una tutela anche per gli istituti bancari, così da avere la garanzia che chi lo riceve abbia compreso tutti i parametri della richiesta.

Impostazioni privacy