Camminare per dimagrire, è meglio farlo prima o dopo i pasti? Solo così è veramente efficace

Scopri se è meglio camminare prima o dopo i pasti per dimagrire. Ecco cosa dicono gli esperti a riguardo su questa attività fisica.

Si sente spesso dire che camminare sia un buon modo per perdere peso e per apportare diversi benefici all’organismo. Sono in tanti, però, ad avere il dubbio su quale sia il momento migliore per farlo. Quello, cioè, in cui ottenere più benefici.

Quando camminare
quando camminare, prima o dopo i pasti?- (Ascoltalanotizia.it)

La buona notizia è che a prescindere da quando si sceglie di farlo, camminare è sempre un bene e piuttosto che non farlo in attesa del momento giusto è bene approfittare di ogni momento libero. Detto ciò, secondo gli esperti c’è un momento in cui è meglio farlo per quanto riguarda il prima o dopo i pasti. E, a sorpresa, non è necessariamente quello a cui pensano tutti.

Camminare prima o dopo i pasti? Ecco quando è meglio farlo

Come già accennato, camminare fa bene in qualsiasi momento della giornata purché ci si ricordi di mantenere il passo veloce e di avere sempre un ritmo sostenuto.

Quando camminare
quando camminare, prima o dopo i pasti?- (Ascoltalanotizia.it)

Per quanto riguarda il momento migliore, questo sembra essere quello che segue i pasti. Basta infatti camminare per pochi minuti per ottenere dei vantaggi unici che oltre a far dimagrire aiutano anche a star meglio fisicamente. Tra i benefici che non si dovrebbero sottovalutare ci sono:

  • Abbassamento della glicemia
  • Riduzione della pressione arteriosa
  • Miglior digestione
  • Metabolismo più veloce
  • Umore più alto

Questi effetti si ottengono anche solo camminando per 15 minuti dopo ogni pasto. Un’usanza che un tempo era molto comune tra i nonni e coloro che pensavano alla buona salute e che ancora oggi viene praticata da molte persone che, nel mondo, aspirano a vivere meglio e più a lungo.

Ovviamente i benefici aumentano con il passare dei minuti trascorsi a camminare e tra questi c’è sicuramente quello di perdere peso, immagazzinando meno calorie e contando su una glicemia bassa che, a sua volta, evita l’innalzamento dell’insulina, nota anche come ormone che fa ingrassare. Un risultato che si rivela prezioso non solo per la perdita di peso ma anche per il mantenimento di una buona salute e di un organismo efficiente.

Detto ciò, come già accennato prima, se per motivi di lavoro o di altro tipo non si riesce proprio a camminare subito dopo i pasti, lo si può fare prima o in un altro momento della giornata. Muoversi piuttosto che non farlo affatto è infatti la differenza più importante e che conta davvero sia per dimagrire che per mantenersi in buona salute.

Impostazioni privacy