«Ho litigato con Conte nel momento in cui ha iniziato a flirtare con Putin. Avevamo avvertito che far cadere il governo nel momento peggiore della crisi avrebbe comportato conseguenze importanti, non siamo stati ascoltati».

Così Luigi Di Maio intervenendo ad Agorà, il programma condotto da Monica Giandotti su Rai 3.

«Potrebbe esserci qualcuno che invece di mettere prima gli italiani ha messo prima Putin. Quando eravamo al governo insieme, la Lega propose una norma per consentire finanziamenti esteri ai partiti. Io mi opposi», ha aggiunto il ministro degli Esteri, secondo il quale «ovunque si vada nel Paese gli italiani vogliono soluzioni per questi temi, e dipendono tutti da una sola persona, Putin. Per questo chiediamo la commissione d’inchiesta».

2 comments on “Di Maio: «Ho litigato con Conte nel momento in cui ha iniziato a flirtare con Putin»
  1. Roberto ha detto:

    ma non si VERGOGNA a fare questa affermazione, per sporcare il nome di Conte? Quando mai Conte a stretto amicizia personale con Putin

  2. Pasqual ha detto:

    Ti chiedo cosa hai fatto per evitare questo massacro niente tiritengo corresponsabile e servo di interessi altrui di questo disastro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.