Vittorio Feltri al Papa: «Non vada in bocca al lupo col rischio di essere sbranato: mi risulta che Putin non l’abbia invitata a casa sua»

«Santità, mi risulta che Vladimir» Putin «non l’abbia invitata a casa sua e non abbia nemmeno risposto alla sua richiesta di essere ricevuta nel Palazzo che fu il simbolo del regno comunista».

Lo ha scritto in un editoriale il fondatore di “Libero”, Vittorio Feltri.

«Caro Pontefice, non insista, il capo della cristianità non deve andare in bocca al lupo col rischio di essere sbranato, le conviene predicare a distanza, ben sapendo, tra l’altro, che Putin non è l’uomo più ragionevole della Terra, benché anch’egli abbia qualche motivo per essere incavolato, ma non al punto di cancellare l’Ucraina dalla carta geografica. In altri termini, caro Papa, e mi scusi la brutalità, cosa si aspetta da un eventuale e improbabile colloquio col tiranno? Non penso che costui si inginocchi e chieda perdono a Dio per le sue malefatte. Riconosco che la sua iniziativa tesa a incontrare il leader russo sia un atto di coraggio. Temo soltanto che sia temerario», ha concluso il giornalista.

Scarica l’app di Ascolta la Notizia per Android: https://bit.ly/2F3ptXR o iPhone: https://apple.co/2F8zEdU

Attiva la skill di Ascolta la Notizia nel tuo dispositivo Alexa: https://amzn.to/3K7RTfU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.