Conte: «Siamo stati costretti a non votare il decreto da 14 miliardi: infilata nel testo una norma per realizzare un inceneritore a Roma»

«Dopo varie settimane il Governo ha finalmente inserito in un decreto da 14 miliardi le misure che il M5S sta chiedendo da tempo: tasse sugli extra-profitti di chi ha speculato guadagnando sui rincari, aiuti alle imprese e alle famiglie con redditi medio-bassi e alle prese con la perdita del potere d’acquisto. Bene. Molto bene. Peccato però che ci è stato chiesto di digerire, rimanendo zitti e buoni, una norma che con la sicurezza energetica e i sostegni ai cittadini e imprese non c’entra nulla. Una norma che è stata infilata nel testo per permettere, come già preannunciato, di poter realizzare a Roma un impianto inceneritore che ci riporta al passato e allontana il futuro».

Lo ha scritto in un post su Facebook il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte.

«Un impianto che è fuori dalla tassonomia europea e dalle più recenti tecnologie che contrastano l’inquinamento e ci consentono di realizzare la transizione ecologica che vogliamo: democratica, partecipata, dal basso, equa e sostenibile. Abbiamo assicurato piena disponibilità a concedere poteri straordinari al Sindaco di Roma, ma per realizzare impianti basati su nuove tecnologie eco-sostenibili. Bastava una lieve riformulazione della norma. Niente da fare», ha aggiunto Conte.

«Abbiamo allora osato chiedere lo stralcio della norma: poteva essere inserita altrove e poteva essere così convintamente votata dalle altre forze politiche che a parole dichiarano ai quattro venti che sono favorevoli alla transizione ecologica. Ma niente da fare», ha scritto ancora l’ex premier.

«Siamo stati costretti, alla fine, a non votare questa norma e quindi tutto il decreto in cui era inserita. Nonostante le misure a sostegno di cittadini e imprese sono quelle da tutto il Movimento invocate da tempo. Abbiamo scelto la coerenza con gli impegni presi con i cittadini. Abbiamo scelto i nostri valori, che sono la lotta all’inquinamento, la tutela dell’ambiente», ha concluso.

Scarica l’app di Ascolta la Notizia per Android: https://bit.ly/2F3ptXR o iPhone: https://apple.co/2F8zEdU

Attiva la skill di Ascolta la Notizia nel tuo dispositivo Alexa: https://amzn.to/3K7RTfU

3 comments on “Conte: «Siamo stati costretti a non votare il decreto da 14 miliardi: infilata nel testo una norma per realizzare un inceneritore a Roma»
  1. LUIGINO ha detto:

    HA FATTO BENISSIMO !

  2. piera ha detto:

    era ora

  3. silvana ha detto:

    hanno motivato il motivo per cui non si poteva separare la norma dell’inceneritore??? Che vergogna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.