Ucraina, Di Maio: «Passeremo la Pasqua a svolgere le operazioni per riportare l’ambasciatore Zazo a Kiev»

«Passeremo la Pasqua a svolgere le operazioni per riportare l’ambasciatore Zazo a Kiev e subito dopo Pasqua lo vedrete pienamente operativo nell’ambasciata» nella capitale ucraina.

Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, intervistato a Radio24.

Si tratta, ha spiegato il ministro, «di un altro segnale per dire: siamo vicini alle istituzioni ucraine, vogliamo una soluzione diplomatica e lavoriamo in tal senso».

«L’Italia non ha gli elementi per verificare se in Ucraina stia avvenendo un genocidio, ma le atrocità sono sotto i nostri occhi, come i bambini uccisi e i civili uccisi. Abbiamo sollecitato la Corte internazionale. Ci aspettiamo un intensificarsi del conflitto a est dell’Ucraina», ha detto ancora Di Maio, che ha aggiunto: «Dobbiamo fermare l’escalation, fermare la guerra in Ucraina. Bisogna far ripartire il processo di dialogo tra Ucraina e Russia. Zelensky ha fatto delle aperture importanti, ora è Putin che deve parlare».

«Speriamo che almeno la Pasqua ortodossa, che cade una settimana dopo la nostra, possa essere un’occasione per convincere i russi ad un cessate il fuoco. Ci stiamo lavorando perché è l’unica strada per evacuare dall’est dell’Ucraina – dove gli attacchi si stanno intensificando – i civili, svuotare gli orfanotrofi, mandare via i bambini, via dalle bombe russe», ha affermato il titolare della Farnesina.

Scarica l’app di Ascolta la Notizia per Android: https://bit.ly/2F3ptXR o iPhone: https://apple.co/2F8zEdU

Attiva la skill di Ascolta la Notizia nel tuo dispositivo Alexa: https://amzn.to/3K7RTfU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.