Ucraina, Di Maio: «Zelensky chiede una no fly zone, ma se la istituiamo si rischia la terza guerra mondiale»

«Zelensky sta chiedendo anche una no fly zone per fermare gli aerei russi che bombardano anche ospedali, orfanotrofi, scuole. Ma se noi la istituiamo significa mandare i nostri caccia a fermare gli aerei russi e se solo uno dei nostri viene abbattuto scoppia la Terza guerra mondiale perché dovremmo rispondere».

Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio a “Che tempo che fa”.

«Dobbiamo raggiungere un vero cessate il fuoco per permettere l’evacuazione, ma vero perché in questi giorni non c’era certezza che le parti mantenessero il cessate il fuoco. Le due parti non si fidano, ma dobbiamo arrivare a un cessate il fuoco di almeno 48 per portare via donne, bambini, disabili», ha detto ancora il ministro.

«Putin sta portando l’economia russa verso il baratro. La borsa di Mosca è chiusa da una settimana perché per effetto delle nostre sanzioni non la vogliono aprire per paura del crollo dei titoli, il rublo si è deprezzato di oltre il 30%. I cittadini nelle piazze non stanno protestando solo contro la guerra ma anche chiedendo a Putin di salvare la Russia», ha aggiunto Di Maio.

Scarica l’app di Ascolta la Notizia per Android: https://bit.ly/2F3ptXR o iPhone: https://apple.co/2F8zEdU

Attiva la skill di Ascolta la Notizia nel tuo dispositivo Alexa: https://amzn.to/3K7RTfU

1 comment on “Ucraina, Di Maio: «Zelensky chiede una no fly zone, ma se la istituiamo si rischia la terza guerra mondiale»
  1. Rosario ha detto:

    Ma vai a quel paese e non rompere! Lo capisci che non sei niente?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.