«La candidatura realistica di Berlusconi al Quirinale non è mai esistita, bisogna solo vedere se vorrà andare in Aula a farsi votare da qualcuno».

Lo ha detto l’ex sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, in un’intervista ad ‘Affari Italiani’.

«Non è concepibile Berlusconi al Quirinale, si muoverebbero le corazzate internazionali. Non è pensabile al di là di ogni valutazione sulla persona. A questo punto bisogna solo capire se lascerà prima o se si farà votare da qualcuno nei primi giri», ha osservato Cacciari.

«La prima ipotesi razionale è che Draghi vada al Quirinale e che a Palazzo Chigi vada una persona di sua fiducia in modo tale che si replichi quanto accaduto finora con Mattarella-Draghi. In Parlamento voterebbero tutti il nuovo premier per non andare a casa e sarebbe un semi-presidenzialismo ancora più esplicito di oggi», ha aggiunto il filosofo.

Scarica l’app di Ascolta la Notizia per Android: https://bit.ly/2F3ptXR o iPhone: https://apple.co/2F8zEdU 

Attiva la skill di Ascolta la Notizia nel tuo dispositivo Alexa: https://amzn.to/3K7RTfU 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.