«Altro fango su Report da Italia Viva e Forza Italia che riciclano lettere anonime. Dopo i falsi dossier su fonti pagate, le false mail tra me e Casalino, le false accuse di essere novax, ora arrivano le lettere anonime con le accuse di “bullismo sessuale in redazione e di servizi preconfezionati”. A mettere il fango nel ventilatore sono stati ieri in commissione di vigilanza parlamentare gli “onorevoli” Davide Faraone di Italia Viva e Andrea Ruggeri di Forza Italia».

Lo ha scritto in un post su Facebook il conduttore di Report, Sigfrido Ranucci.

«I due hanno chiesto chiarezza sulla lettera anonima. Vorrei rassicurarli. Prima di loro è stato il sottoscritto a chiederla. Già l’estate scorsa appena preso atto dell’ennesimo dossier che mi riguardava ho presentato denuncia alla magistratura. Un luogo deputato per appurare la verità. Gli “onorevoli” invece l’hanno tenuto in un cassetto per mesi aspettando la giornata mondiale delle donne per pubblicarlo perché avesse maggiore diffusione. Così con lo scopo di colpire e infangare il sottoscritto e Report, hanno offeso quelle donne che la ricorrenza di questa giornata vuole tutelare. Si tratta di esemplari professioniste e di professionisti che lavorano da anni per Report perché hanno grandi qualità. Credo che il nobile esercizio della funzione di controllo da parte di un parlamentare dell’istituto della vigilanza, mai abbia toccato un livello così basso», ha spiegato il giornalista.

«Il sottoscritto e la sua squadra reagiranno a questo attacco come hanno sempre fatto nella loro storia: attraverso il rigoroso lavoro che ha come unico editore di riferimento le cittadine e i cittadini che pagano il canone», ha concluso.

Scarica l’app di Ascolta la Notizia per Android: https://bit.ly/2F3ptXR o iPhone: https://apple.co/2F8zEdU

1 comment on “Ranucci: «Altro fango su Report da Italia Viva e Forza Italia che riciclano lettere anonime»
  1. Angelo ha detto:

    Ci sono stati da sempre individui che con il loro operato anno cercato di di screditare ed avvantaggiarsi in qualsiasi modo.fra questi uno dei più remoti che mi viene in mente si chiamava:”GIUDA “.lui ha avuto il coraggio d’inpiccarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.