Quirinale, Di Maio: «Dobbiamo proteggere Draghi dal totonomi perché rischiamo di compromettere la legge di bilancio»

«Dobbiamo proteggere il presidente del Consiglio dal totonomi perché rischiamo di compromettere la legge di bilancio: Draghi ha tutto il nostro sostegno, sta portando avanti riforme che ci consentiranno di avere una ripresa solida. Se portiamo Draghi o Mattarella nel dibattito sul Quirinale indeboliamo le istituzioni».

Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, intervenendo alla conferenza nazionale di Confimprese, a Fiuggi.

Quanto alle elezioni anticipate, il titolare della Farnesina ha detto: «Se andiamo a votare dopo il voto per Quirinale, a febbraio o marzo, non avremo un governo prima di luglio e se non hai istituzioni nel pieno delle funzioni come fai a fare le norme per affrontare la pandemia?».

Sul nome del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi per il Colle, Di Maio ha affermato: «I suoi sostenitori lo stanno illudendo di poter arrivare al Quirinale, per questo provo molta empatia per lui perché lo stanno fregando» aggiunge convinto di essere «l’unico in Italia che non ha avuto rapporti con Berlusconi» e assicurando di non provare rancore per l’appellativo di «bibitaro» che l’ex presidente del Consiglio gli affibbiò: «Ho il privilegio di non offendermi perché sono stato fortunato».

Scarica l’app di Ascolta la Notizia per Android: https://bit.ly/2F3ptXR o iPhone: https://apple.co/2F8zEdU

1 comment on “Quirinale, Di Maio: «Dobbiamo proteggere Draghi dal totonomi perché rischiamo di compromettere la legge di bilancio»
  1. Fausto ha detto:

    Poverino questo Di Maio, da vero uomo politico quale egli si considera questo rischio di bruciare il nome di Draghi lui non lo vuoke correre!! E sapete perche’? Per il bene del Paese. Solo cosi potra’ sperare di passare sui libri della storia: ovviamente quelli scritti dai piu’ che bravi storici della sinistra, meglio se del PD!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.