Covid, Meloni: «I medici chiedono a Speranza di validare i protocolli per le terapie precoci, ma lui fa orecchie da mercante»

«La fondazione Hume certifica – in uno studio del ricercatore Mario Menichella – che le terapie domiciliari abbattono drasticamente la mortalità e l’ospedalizzazione da Covid19.
Sempre più medici di base hanno iniziato a curare pazienti positivi al virus con risultati stupefacenti. Da 18 mesi, chiedono al Ministro Speranza di studiare e validare i protocolli per curare la malattia nella fase precoce, superando l’ormai tristemente nota ricetta della “tachipirina e vigile attesa”».

Lo ha scritto in un post su Facebook la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che ha poi attaccato il Ministro della Salute, Roberto Speranza, accusandolo di aver «sempre fatto orecchie da mercante, chiudendo gli occhi di fronte alle evidenze cliniche messe sulla sua scrivania dai medici».

«Tutto ciò è letteralmente inaudito: mi domando come faccia a dormire sereno la notte. La strategia di questo Governo è combattere il Covid o continuare a calpestare le libertà e i diritti dei cittadini come nessun altro Stato occidentale si è sognato di fare?» ha concluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.