«Sì definitivo alla nostra riforma costituzionale che dà ai ragazzi tra i 18 e i 25 anni il diritto/dovere di eleggere anche i senatori, non più solo i deputati alla Camera. Per noi i giovani contano sul serio, non a parole».

È quanto si legge in un post sulla pagina Facebook del Movimento 5 Stelle.

«Il Senato rimane il ramo più esperto del nostro Parlamento, ma a scegliere i suoi componenti adesso saranno tutti i maggiorenni. Siamo fieri del fatto che grazie all’impulso del MoVimento 5 Stelle sia giunta in porto una nostra battaglia storica. Si dice sempre che i ragazzi sono il futuro di ogni comunità e che le scelte politiche di oggi incidono innanzi tutto sul loro futuro, nel bene e nel male. E allora è giusto dare a oltre 4 milioni di giovani il diritto ma anche la responsabilità di scegliere i senatori!» si legge ancora nel post.

«Abbiamo bisogno della freschezza, del coraggio e dell’entusiasmo dei nostri ragazzi. L’inclusione dei 18enni nell’elettorato attivo per il Senato sarà un’importante risorsa in un momento storico che chiede grandi cambiamenti in tempi brevissimi», hanno concluso i 5 Stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.