Migranti, Padre Zanotelli: «In questa grave situazione diventa ancora più micidiale la politica della Ministra degli Interni Lamorgese»

«Le politiche migratorie del governo attuale sono sempre più pesanti. Draghi appoggia con fermezza l’agenzia europea Frontex che ha il compito di pattugliare i confini europei (quest’anno spenderà oltre un miliardo di euro!), ma non muove un dito per salvare vite umane nel Mediterraneo».

Lo denuncia padre Alex Zanotelli, missionario comboniano, che in un’intervista all’Adnkronos ha annunciato il nuovo ‘digiuno di giustizia’ per politiche più umane nei confronti dei migranti, il prossimo 7 aprile con un sit in davanti a Montecitorio, dalle 15.

«Nei primi tre mesi di quest’anno sono già state inghiottite dal mare dai 640 ai 1200 migranti. Invece è sempre più attiva la Guardia costiera libica (creata e finanziata dall’Italia!) che, in questi mesi primi tre mesi ha intercettato in mare, (con l’aiuto dell’Italia!), 5.400 rifugiati e li ha riportati nei lager libici, veri e propri inferni», ha spiegato Zanotelli.

«In questa grave situazione diventa ancora più micidiale la politica della Ministra degli Interni, Lamorgese, che trattiene nei porti italiani, per banalità burocratiche, le navi delle Ong», ha aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *