Salvini: «Alla pioggia di miliardi non crede più nessuno. Ecco 7 provvedimenti che potrebbero essere presi subito»

«Alla pioggia di miliardi non crede più nessuno e con i provvedimenti-marchetta del governo non si va da nessuna parte. Il Dipartimento economia della Lega ha elaborato 7 provvedimenti che potrebbero essere presi subito e ai quali, se fossimo al governo, faremmo seguire misure per la ripresa come la pace fiscale (rottamazione cartelle esattoriali), la nuova fase della Flat Tax, l’abolizione dell’Irap, la sospensione del Codice degli appalti».

Così in un post su Facebook il leader della Lega, Matteo Salvini, che ha elencato i 7 provvedimenti:

1. Indennizzare i costi fissi delle piccole e microimprese 2. Tagliare le aliquote dell’IVA 3. Rinviare le scadenze fiscali di novembre per tutte le attività 4. Cancellare i contributi fissi per gli autonomi 5. Convertire i prestiti in contributi a fondo perduto 6. Rendere immediatamente spendibili i crediti d’imposta 7. Estendere la moratoria sui mutui bancari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *