Il ministro Costa: «Il linciaggio a cui è sottoposto Bonafede in queste ore è davvero fuori dalla storia»

«Conosco molto bene il ministro Alfonso Bonafede, ed è un punto di riferimento per lealtà istituzionale e per la sua lotta al crimine organizzato. Materia che come sapete, per la mia storia, conosco bene. Adombrare nei suoi riguardi dei condizionamenti è assolutamente fuori dal mondo».

Lo ha scritto su Facebook il ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

«Basti pensare alla legge Spazzacorrotti, al suo intervento normativo dopo le recenti scarcerazioni, ai provvedimenti da lui firmati anche per il 41bis mi confronto spesso con lui su tematiche di giustizia e sugli strumenti contro la criminalità, proprio in considerazione della mia esperienza lavorativa», ha sottolineato Costa.

«Il linciaggio a cui è sottoposto in queste ore è davvero fuori dalla storia», ha concluso.

14 comments on “Il ministro Costa: «Il linciaggio a cui è sottoposto Bonafede in queste ore è davvero fuori dalla storia»
  1. Maria Di Meglio ha detto:

    Mi chiedo come un personaggio dello spessore di Di Matteo si sia rivolto alla trasmissione di Giletti per fare delle dimostranze nei confronti di Buonafede che è una persona limpida che mette la giustizia al primo posto.Satebbe bastato un chiarimento tra loro da persone mature e consapevoli senza cadere nella sceneggiata televisiva.Appoggio Buonafede e spero che si metta fine a questa infelice situazione quanto prima.

    1. Rosalba Boldini ha detto:

      DI Matteo ritengo che abbia parlato proprio perché consentendo ai mafiosi e simili di uscire dal carcere si é mandato all,aria anni di lavoro contro la mafia. È stato in messaggio allarmante che indica alla mafia uno stato debole che non sa proteggere questi magistrati e forze dell,ordine. É uno sfregio anche nei confronti di tutti i.morti e dei loro familiari
      Mi chiedo come facevano i.mafiosi incarcerati a duro regime a conoscere che Bonafede avrebbe imbarcato Di Matteo al DAP allora c’è una talpa al.ministero.

      1. silvia ha detto:

        il fatto che dice di matteo che ha il mio rispetto, si riferisce a 2 anni fa. quello che non capisco è il perché parla dopo 2 anni, è perché ha rifiutato allora il posto di FALCONE. lui sa benissimo che BONAFEDE non centra nulla con le scarcerazioni.

    2. francesco ferrari ha detto:

      C’è un’ accanimento da parte di questi giornalastri in TV che fa impressione, specialmente in questo periodo che con questa pandemia mette, in difficoltà tutti i governi del mondo. Questo è un momento che dobbiamo essere solidali con chi ci governa, per superare insieme questa calamità.

  2. Giuseppe Maida ha detto:

    È per questo che il ministro sta sui Cabasisi di qualche corrotto. I cani si sono sciolti e sono in pieno fermento. Italiani attenzione la libertà è in pericolo. La propaganda è in atto e sta per travolgerci. La destra, che una volta era simbolo dell’ordine e della legalità, adesso è connivente con la malavita. La mafia,che è in cerca di denaro e di riciclaggio, si è trasferita al Nord, e sta mettendo i polentoni con i terroni. 150 anni di unità d’Italia saranno spazzati via in un baleno. Aiaiah.

  3. Giovanni Rapanà ha detto:

    Di Matteo col il suo intervento in TC ha screditato il ruolo che ricopre in senso alla Magistratura. Mia opinione personale!

    1. Elisa ha detto:

      Forse aveva ragione la figlia ua del dott. Borsellino circa il suo dire su Di Matteo. Ha avuto una caduta di stile notevole arrampicandosi sugli specchi. La colpa è anche del presidente e capo del CSM se questi omuncoli si permettono di screditare chi lavora x la giustizia. Devo pensare Che i predicessori del ministro Buonafede hanno avuto ragione nel non dare spazio a Di Matteo. Il suo livore è qualcosa di spregevole nei riguardi di chi lo aveva preferito x una candidatura di massimo livello. Come si suol dire NON merita NULLA.

  4. Antonio ha detto:

    Credo che la testimonianza del ex ministro Martelli a la 7 sia sufficiente a spiegare la completa situazione, speriamo venga pubblicata al più presto.

  5. Rosy garbin ha detto:

    Condivido la sua opinione é veramente assurdo che il sig di matteo si sia prestato ad un simile show….. pazienza un giletti che si sta trasformando nella d’urso ma il comportamento del magistrato da molto da pensare…..

  6. Gambardella ha detto:

    Io penso che questa storia non doveva nascere in un programma televisivo, e specialmente in un programma di Giletti, ormai il conduttore della destra italiana, si sempre lui Giletti, che lavora a pieno ritmo e con tanta solerzia contro questo governo.Ho stima per Di Matteo, ma incomincia a vacillare, una persona di questa levatura non può fare delle cadute di stile di questo genere. Penso che questa mossa ha qualcosa di molto grosso promessa a Di Matteo .Due anni di ritardo per denunciare una cosa gravissima, sono troppi per non lasciare dubbi.

  7. Aiello Anna ha detto:

    Di Matteo, uomo dello Stato degno di stima, ha tenuto a raccontare dialoghi privati con il Ministro Bonafede avvenuti 2 anni prima. In una trasmessione palesemente di destra!
    Che Di Matteo se la sia presa perché neppure stavolta è entrato a far parte del Dap? Perché Di Matteo aveva rifiutato categoricamente il Dag (ruolo che fu di Falcone) proposto da Bonafede, a favore del Dap?
    Ecco, questo vorrei sapere da Di Matteo!

  8. Dario ha detto:

    Su Bonafede troppa malafede.

  9. Darwin ha detto:

    Giletti = Barbara D’Urso

  10. Darwin ha detto:

    Perche’ questi attacchi ed insulti a Conte come politico e come persona da parte di Giordano,Sallusti,Porro,Senaldi,Palombelli(furbacchiona),Belpietro,Maglie,Sgarbi Chirico,Paragone,Capezzone?Ho dovuto cancellare Rete 4 dai miei programmi.Posso capire Salvini,che odia Conte dal famoso discorso del Premier al Senato.Ma gli altri?Rimpiango i tempi di Berlinguer,Almirante,Craxi,De Mita,Moro,Andreotti,Fanfani.Quanta educazione,quanto rispetto,quanta competenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.