Fase 2, Salvini: «Qualcosa non torna: c’è qualcuno che sta sentendo altri e non il popolo italiano»

«Dopo 47 giorni diciamo basta, fateci uscire, fateci lavorare».

Così Matteo Salvini, durante una diretta su Facebook, dopo la conferenza stampa del premier Giuseppe Conte, che ha annunciato le nuove misure per il 4 maggio.

«Se non ci ascoltano ci faremo sentire, con i guanti e le mascherine torneremo a farci sentire, fuori dai social, ha detto ancora il leader leghista. C’è qualcosa che non torna, c’è qualcuno che sta sentendo altri e non il popolo italiano. Ci devono permettere di tornare a vivere e noi lo otterremo. Se ci sarà bisogno di uscire di casa per riprenderci la nostra libertà lo faremo», ha attaccato Salvini.

«Abbiamo ascoltato, abbiamo collaborato, abbiamo suggerito, abbiamo criticato educatamente – ha proseguito il leghista -, ora basta, dopo 47 giorni di reclusione, possiamo dire, a nome di milioni di italiani, basta. Fateci uscire, fateci guadagnare, fateci lavorare, fateci tornare a fare una vita».

10 comments on “Fase 2, Salvini: «Qualcosa non torna: c’è qualcuno che sta sentendo altri e non il popolo italiano»
  1. Mario ha detto:

    Sono pienamente d accordo con Salvini fase1 tutti chiusi in casa e chi sostiene il governo nazionale non vale
    Fase 2 peggio di così il nostro caro presidente non poteva fare e questo e quello che dovrebbe salvare l Italia poveri noi i decreti che fa conte vale so ed esclus8vamente a chi non condivide le sue scelte lui e il Cristo salvatore tutto quello che tocca divente oro abbiamo l esempio di Roma e Bologna comunisti Dio li creo e conte li protegge

  2. Bernardo ha detto:

    Giusto e ora che si torni a vivere, conosciamo il pericolo, ci adeguiamo alla prevenzione, ma si lavora, si guadagna si vive

    1. Graziano ha detto:

      Emilia Romagna nessun morto nelle case per anziani, mi rammarico per i morti , condoglianze ai parenti che da nord a sud non hanno potuto dare l’ultimo saluto ai propri cari, mi chiedo, possibile che esista silenzio dove governano partiti che della libertà hanno posto veto , poi cantano balla ciao non sapendo neppure chi l’ha scritta in tempi post periodo bellico, intorno al 1956 e neppure da un cittadino Italiano,

      1. Alberto ha detto:

        Graziano non è esatto il tuo post in quanto nella E.Romagna i morti nella RSA nei primi 3 mesi sono stati 520 di cui 50 col covid19 contro i 3045 di cui 166 per covid 19 della Lombardia. I dati sono stati comunicati in un rapporto dalla ISS del 14 aprile e riguarda solo un terzo delle RSA Questo per chiarezza e non certo per polemica.

  3. Severino Aresu ha detto:

    Ma perché questo personaggio deve sempre e per forza rovinare tutto???

  4. alessandrolanchi1955@gmail.com ha detto:

    Sono un delegato leghista quando iniziamo ad organizzare una manifestazione a roma? Propongo uno sciopero fiscale sino al 31/12 di tutte le partite iva, commercianti, artigiani. Saluti

  5. Gabriella ha detto:

    Ovviamente i contagiati che seguono i suggerimenti di S. si faranno pagare da lui le spese ospedaliere e, nel caso più tragico, il funerale. Questa dichiarazione non è passibile di denuncia? Non sta incoraggiando alla disubbidienza civile?

  6. emilio ha detto:

    io sono invalido civile al 75% di torino….sono disoccupato da quando son nato…perche non ce lavoro a torino….ed a maggior difficolta agli invalidi civili come me mentali di depressione. vivo con 290 euro al mese…..chiuso dal mondo del lavoro…..costretto a cercare nei bidoni della spazzatura per sopravvivere….nessun aiuto da conte nella quarantena….niente bonus cura italia….fermato piu volta da polizia e carabinieri dicendomi che devo andare a casa……perche non e un grave motivo morire di fame….e un poliziotto mi ha multato ma lo strappata perche non ho rubato ne ammazzato nessuno e non esco per andare a divertirmi ma per sopravvivere……e incazzato nero (ho nulla da perdere)sono andato molto irritato alla polizia ferroviaria di porta susa che mi avevano multato…..assicurandomi che non mi arrivera nessuna multa.che quei colleghi che mi avevano multato hanno sbagliato. io con 290 euro al mese la quarantena la porto alle spalle da 40 anni….vivendo con genitori anziani….e una sorella gon gravi disturbi psichici…..niente aiuti…niente reddito di cittadinanza perche mio papa di 86 anni prende una pensione dalla fiat di 1000 euro e supera isee x chiedere reddito di cittadinanza…..non posso cercarmi casa popolare altrove per stare vicino e aiutare in casa i miei genitori…. e poi l’assistente sociale di quartiere che si siede prende lo stipendio senza fare quasi nulla….dicendo che non puo darmi nulla ne lavoro ne sussidi….non so a cosa servano queste assistenti sociali che si siedono…..ma sono bravi quando gli arriva lo stipendio. chi lavora chi ha uno stipendio posso capirlo che deve stare a casa in quarantena purche gli arrivino gli aiuti per vivere finche non lavora. ma chi e senza lavoro e non si a un reddito dignitoso trovo ingiusto osservare la quarantena come tutti.non sono schiavo di conte.spero che salvini cambia le cose e chi e invalido come me non mi lasci dietro tutti in questa societa….chiara appendino diceva nessuno sara indietro. ma avanti e solo lei…..e conte dice lo stato ce’…..ebbene io non lo visto se non solo per multarmi….

  7. Franco ha detto:

    Quanto il popolo non vuole un governo, e questo non vuole andarsene, occorre usare mazze e pietre per cacciarlo via.

  8. Giovanni Esposito ha detto:

    Ma perchè non vi dividete dall’Italia. Sono 30 anni che state al potere ma quando la liberate questa Padania e ve ne andate un po’a fare in… Ci avete distrutto ma questa volta non la passerete liscia. Padania fuori dall’Italia subito. Viva l’Italia vera dal Garigliano in giù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.