Coronavirus, Zaia: «Se andiamo avanti così, il 15 aprile due milioni di veneti saranno contagiati»

«State a casa. La cura siamo noi. Fra cinque giorni ci sarà il picco delle cure intensive. Se andiamo avanti così, il 15 aprile due milioni di veneti saranno contagiati. Basta con i weekend al mare, con le mamme che scrivono per sapere se possono portare i bambini a ginnastica, basta con le tombole assieme ai parenti, con gli incontri di famiglia. Nessuno può chiamarsi fuori».

Lo ha dichiarato il governatore della Regione Veneto, Luca Zaia.

«I ragazzi non pensino di non poter finire in terapia intensiva. Meno persone frequentate, meglio è. L’insidia è il ‘positivo asintomatico‘ che infetta 2,4 persone, secondo il calcolo R0. Per questo dovete evitare tutti i controlli. Questo è l’appello che faccio ai veneti: restate a casa. E poi non venite a dirci che non lo avevamo detto,» ha concluso.

1 comment on “Coronavirus, Zaia: «Se andiamo avanti così, il 15 aprile due milioni di veneti saranno contagiati»
  1. Ventura Anna maria ha detto:

    Quanti extra comunitari al nord sono stati contagiati?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.