Sardine, Borgonzoni: “Il nuovo che avanza non può avere come padre tutelare Romano Prodi”

Il movimento delle sardine è “un fenomeno tutto interno alla sinistra, che non ci toglie un voto”.

Lo ha detto la candidata della Lega alla presidenza dell’Emilia-Romagna, Lucia Borgonzoni.

“L’ho detto fin dal primo giorno, quando ho visto le facce di chi era sceso in piazza con loro, il nuovo che avanza non può avere come padre tutelare Romano Prodi. L’unica cosa che non ho capito è se sono state studiate a tavolino da tempo o solo dopo che Bonaccini ha deciso di presentarsi nascondendo il simbolo del Pd. In ogni caso, sono il simbolo del fallimento dei dem in Regione,” ha aggiunto Borgonzoni.

Secondo la candidata leghista il, 27 gennaio, giorno successivo al voto, “sarà una grande festa della democrazia. Il 25 aprile dell’Emilia-Romagna”.

5 comments on “Sardine, Borgonzoni: “Il nuovo che avanza non può avere come padre tutelare Romano Prodi”
  1. Paolo Terruzzi ha detto:

    Per prodi con tutti i danni che ci ha combinato meriterebbe un processo tipo Norimberga insieme a tutti i suoi complici

  2. Emilio ha detto:

    Ma si vede benissimo che sono l’estrema sinistra che non ha il coraggio di portare bandiere. Chi voterebbe questi che si appoggiano alle sinistre se capissero quanto sono favorevoli agli sbarchi di clandestini.Non sento loro dire mandiamo le ong a prendere chi scappa dalla guerra direttamente nei porti Libici magari sfondando le frontiere poi richiedono i documenti e se in regola chiederanno all ‘Europa se possono sbarcarli magari in Francia o in Spagna visto che hanno dato onorificienze a CAROLA Sempiice NO?

  3. Emilio ha detto:

    Lo sapete che i ragazzi che hanno organizzato i raduni stanno chiedendo”” ove arriveranno migliaia di dimostranti “”alla popolazione di quelle citta o paeesi di ospitare per qualche giorno e perciò a pensione gratuita alcune persone cosi faranno anche visita guidata dei luoghi che li ospita.FATEVI AVANTI MANDATE IL VOSTRO CONSENSO MIGLIAIA DI PERSONE ASPETTANO UNA PORTA APERTA:

  4. Carlo Floris ha detto:

    La borgonzoni dovrebbe sciacquarsi la bocca prima di parlare del 25 Aprile dal momento che la lega di salvini non l’ ha mai festeggiato, insieme a tutto il centrodestra . Loro quel giorno cosi’importante per il Paese vanno a predappio a rendere omaggio al loro duce , del quale sono i degni eredi .

  5. De Rosa Umberto ha detto:

    Finalmente la Borgonzoni ha avuto il coraggio di parlare senza la presenza del suo tutor alle spalle e naturalmente ha detto caxxate, perché magari sarà anche laureata(non lo so), ma politicamente senza suggeritore è ancora ALL’A.. B.. C…. e con la sua ignoranza politica, vorrebbe subentrare ad un governatore (Bonacini) che sicuramente è uno dei migliori governatori (amministratore) che attualmente governano le regioni italiane. Borgonzoni, quando parli di lui, prima sciacquati la bocca col colluttorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.