Emilia-Romagna, Sgarbi: «Non esiste votare Lega e Bonaccini, la politica deve ritrovare la sua dignità»

«Noi dobbiamo fare piazza pulita dei comunisti. Quelli che c’erano, si nascondono. Hanno fondato un partito, il Pd, che ora può definirsi ‘partito disperso’».

Così Vittorio Sgarbi, candidato capolista di Forza Italia in tre province dell’Emilia-Romagna, intervenendo durante la presentazione del libro “Destra e Liberta” di Nicola Rossi nella sala comunale di Forlì mercoledì sera.

«Non c’è nulla di più triste che vedere che uno si vergogni della sua famiglia (politica, ndr). Non c’è più il Partito Comunista, ma c’è il Pd. Non esiste votare Lega e Bonaccini. La politica deve ritrovare la sua dignità e l’orgoglio dell’appartenza,» ha detto ancora Sgarbi, che a proposito del Faro di Predappio ha affermato: «Dov’era è, dov’era sta. Io lo vorrei riaccendere».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.