Governo, Zingaretti: «Bisogna mantenere le parole sennò si arrabbiano e ci sarà una rivolta»

«Se in questo governo qualcuno si illude che può dire che ‘siamo d’accordo’ ma poi fa polemiche l’interesse ad andare avanti viene meno. Non accetto un gioco a chi la spara più grande“. Questo, aggiunge, “non fa solo effetto, fa male, noi saremo molto responsabili e diciamo agli alleati che si può andare avanti ma nessuno ricominci a mettere bandierine su identità, perché gli italiani sono stanchi e non sono dei coglioni. Bisogna mantenere le parole sennò si arrabbiano e ci sarà una rivolta».

Così il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, ospite di “Non è l’Arena”, su La7.

«Il Pd farà di tutto per andare avanti e per dare stabilità ma se non ci sono risultati, nel governo dobbiamo prenderne atto e dirlo agli italiani, e chi non ce l’ha fatta dovrà rispondere di questo,» ha assicurato Zingaretti.

2 comments on “Governo, Zingaretti: «Bisogna mantenere le parole sennò si arrabbiano e ci sarà una rivolta»
  1. luca ha detto:

    siete tutti uguali siamo stufi basta!!! essere presi in giro noi Piccole aziende siamo massacrati dalle tasse!!

  2. Carlucci Antonio ha detto:

    Caro segretario cosa fate ancora li seduti alle poltrone qundo il popolo italiano vuole andare a votare perché c’è paura di Salvini ed è un grande errore perché più andate avanti così più perderete consensi,voi pensate che con il passare del tempo si dimentica non è così grande errore che commettete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.