Carabiniere ucciso, Rita Dalla Chiesa contro Saviano: «È senza vergogna»

«La morte di Mario Cerciello Rega è già territorio saccheggiato dalla peggiore propaganda. La morte di un carabiniere in servizio non può essere usata come orrido strumento politico contro i migranti».

Lo ha scritto su Facebook Roberto Saviano in merito all’episodio della morte del carabiniere accoltellato a Roma durante un controllo.

«Delinquenti politici che, per allontanare da sé i sospetti sui crimini commessi, non esitano a usare i più deboli tra voi,» ha aggiunto Saviano.

Il post dell’autore di Gomorra sui social network ha ricevuto molte critiche, tra le quali quella di Rita Dalla Chiesa, figlia del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, che ha affermato:

«Senza parole. E lui (Saviano, ndr) senza vergogna. Gli uomini della sua scorta dovrebbero ribellarsi, dopo quello che ha detto, e lasciarlo solo. E adesso attaccatemi pure. Non me ne importa niente».

24 comments on “Carabiniere ucciso, Rita Dalla Chiesa contro Saviano: «È senza vergogna»
  1. Luigi ha detto:

    È proprio così si dovrebbero togliergli la scorta a questo individuo vergogna del ns paese un delinquente condannato in via definitiva che vive alla grande con i profitti dei suoi reati ed usa la politica per mantenersi a galla

    1. Giuseppe ha detto:

      Ha ragione Saviano

    2. Ciccio ha detto:

      D’accordissimo. Saviano è solo una macchina per fare soldi, milioni e milioni di euro, speculando sulle disgrazie di Napoli, con i suoli libri e film mettendo in luce solo la parte negativa della città. La scorta pagata dai contribuenti italiani e con i suoi milioni di euro in banca non ha adottato nemmeno un immigrato. Troppo facile fare il finocchio con il culo e soldi dei contribuenti italiani!

    3. Tommaso ha detto:

      Saviano ti stimavo… Adesso mi fai veramente tanta pena e schifo.

  2. bruno mauriello ha detto:

    Capisco Rita Dalla Chiesa ma Saviano ha semplicemente esternato il buon senso di chi e’ intellettualmente onesto. Per pochi criminale non bisogna colpevolizzare tutti i migranti. Poi la regolazione dei flussi migratori e’ competenza di una classe politica che e’ stata, nel tempo, incapace o incompetente.

    1. Tommaso silvio ha detto:

      Sei un venduto fannullone e parassita, non provi nessuna vergogna per quello che dici…

      1. Antonietta Corvi ha detto:

        SONO D’ACCORDO CON CICCIO ,E RITA DALLA CHIESA,DONNA DI GRANDE CULTURA ONESTA OBBIETTIVA, IN OGNI OCCASIONE DA IL SUO PREZIOSISSIMO PARERE.

        SAVIANO E’PERSONAGGIO PATETICO PASSA GRAN PARTE DEL SUO TEMPO AD ATTACCARE SALVINI, (cosa che un “”””VERO SCRITTORE
        NON DEVE FARE””””
        POI PREDICA BENE MA RAZZOLA MALE.E MI SEMBRA IMPOSSIBILE NELLA SUA BREVE CARRIERA DI SCRITTORE ,ABBIA ACCUMULATO TUTTI QUESTI SOLDI.

  3. Santo ha detto:

    Brava Rita Dalla Chiesa! Io gli toglierei la scorta, non la merita perché è vergognosa la strumentalizzazione di questi episodi.

    !

  4. celeste ha detto:

    completamente d’accordo con la sig.Rita Dalla Chiesa…….saviano deva solo vergognarsi!!!!!

  5. Giuseppe ha detto:

    Sono con Saviano nieltratto da aggiungere

  6. gianni ha detto:

    Confermo.
    «La morte di Mario Cerciello Rega è già territorio saccheggiato dalla peggiore propaganda. La morte di un carabiniere in servizio non può essere usata come orrido strumento politico contro i migranti»

  7. Uberto melli ha detto:

    Questo è il peggior delinquente di Chi uccide e gli danno pure la scorta m

  8. Giorgio castaldi ha detto:

    Via Gomorra da sky e tutti libri scritti da in venditore di storie…che fa la pacchia alle spalle dei coglioni che siamo. Via la scorta al capo clan dei cantastorie.

    1. Salvo ha detto:

      Ora scrive un’altro e va in TV e gli aumenta il conto in banca.
      E noi continuiamo a fargli pubblicità.

  9. Annq ha detto:

    Gentile Rita forse ha inteso male.Io ho capito che sia ingiusto usare per usi politici, un fatto così grave,importante fare giustizia e dare più autorità e sostegno alle forze dell’ordine a prescindere dalla politica.

  10. Pio D'Ambrosio ha detto:

    IL Nostro sgomento, non deve consentire di coprire le responsabilità oggettive: Di Politica; Giustizia e forza armata! il coraggio e senso del dovere del Vicebrigadiere Cerciello, sono state vanificate dalle errate procedure di selezione utilizzate per l’arruolamento e dalla mancanza di formazione, oltre che di idonee procedure antinfortunistiche atte a neutralizzare l’azione di qualsiasi criminale! io so solo quello che ho messo insieme dai vari servizi giornalistici: il fatto è questo: Una ragazza viene rapinata della borsetta , sporge denuncia; riceve una telefonata estorsiva, per la restituzione della borsa, sul luogo della restituzione, al posto della ragazza si presentano due carabinieri in borghese, al vedere il delinquente estorsore, incappucciato, il Vicebrigadiere che fa? Chiede documenti!, Questi lo aggredisce all’arma bianca, il Vicebrigadiere soccombe, e l’altro carabiniere che fa? Non interviene a dar man forte del collega, lascia inoltre che l’aggressore si allontani sulle proprie gambe! Mi domando: Siete o non Siete militari armati; Siete o non Siete autorizzati a usare le armi? Allora? Perchè non sei intervenuto? Impreparazione o incapacità di reagire? Io non sono mai stato militare, ma da lavoratore, ho sempre seguito cosi di formazione antinfortunistici, che ci insegnavano a neutralizzare un rischio altrettanto subdolo: Il rischio elettrico! Questo non si vede, ma tu devi sapere che c’è e devi comportarti in maniera di neutralizzarlo con le dovute procedure; Queste procedure contemplano anche il soccorso a un collega colpito dal contatto con l’elettricità; La rimozione del contatto; Soccorso al malcapitato con procedure di rianimazione! Non posso dire che il mi lavoro di Tecnico sia assimilabile, a quellodel Carabiniere, ma la formazione e le procedure, ci consentivano di guardarci le spalle l’uno con l’altro e nel caso di prestare il dovuto soccorso! Salvaguardando la nostra vita e quella del collega colpito! Forse mi sbaglio, ma i vertici dell’arma a tutti i livelli, per le loro competenze, Penso siano, responsabili di questo tragico incidente sul lavoro!

    1. Nicola ha detto:

      Sono pienamente d’accordo…!!!! Una formazione rigida all’ autodifesa e comportamento idoneo x il compagno. È la base x evitare morti innocenti x propria impreparazione.

  11. Giovanna ha detto:

    Si é vero é senza vergogna mi chiedo perché ha ancora la scorta

  12. Giovanni ha detto:

    Chiedo alla Signora Dalla Chiesa di spiegare perché Saviano sarebbe “senza vergogna”. Forse non ha capito cosa ha scritto?

  13. s fntastico ha detto:

    quando questo nacque! nacque stronzo vive e vegeta cn i soldi degli italiani(la sinistra lo osanna alla cultura mentre noi italiani loo osanniamo alla latrina

  14. domenico ha detto:

    è proprio vero che agli italiani manchi la capacità di capire quello che si legge,in primis Rita dalla Chiesa

    1. Roberta ha detto:

      Per un fatto del genere la parola di Rita Dalla Chiesa è l’unica da ascoltare.

  15. Nello ha detto:

    Siete una vergogna… Usare questo episodio per la lotta politica… Rita, Ti ricordo più intelligente!!!

  16. Giovanni ha detto:

    Tutti allora abbiamo bisogno della scorta.Quale cittadino nn ha parlato male della mafia camorra e dei politici corrotti .Saviano sei un cagasotto ipocrita farabutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.