Il cestino mangia rifiuti sbarca a Ostia: così pulirà le acque del porto

Seabin, il cestino che rimuove i rifiuti galleggianti dall’acqua, sbarca anche a Ostia.

Questo cestino, sviluppato dagli australiani Pete Ceglinski e Andrew Turton, è arrivato nel nostro Paese grazie al progetto LifeGate PlasticLess di LifeGate, sponsorizzato da doValue.

L’obiettivo di Seabin è di raccogliere un chilo e mezzo di rifiuti al giorno, ovvero circa 500 chili all’anno.

Enea Roveda, Ceo di LifeGate, ha spiegato: «Siamo felici di iniziare questa collaborazione con doValu, già nostro partner da anni, valido alleato alla prima sfida italiana rivolta alla pulizia dei mari dai rifiuti plastici. Dopo il successo del primo anno di attività, l’obiettivo è quello di continuare questo percorso per diffondere la presenza di Seabin di LifeGate PlasticLess in tutto il territorio nazionale e nel resto d’Europa, ridurre i rifiuti plastici presenti nelle acque dei mari, laghi e fiumi e creare maggiore consapevolezza su questa problematica ambientale oggi così importante.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.