Il ministro della Giustizia Bonafede: «Serve un muro invalicabile tra toghe e politica»

«Serve un muro invalicabile tra toghe e politica. Non consentirò a nessuno di macchiare la Giustizia».

Lo ha affermato il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede in un’intervista a Porta a Porta.

«Sarebbe bello – ha osservato – che ogni forza politica si impegnasse a non candidare magistrati: non è possibile che un magistrato che va a fare politica possa tornare a fare il magistrato. Il Movimento 5 Stelle non perderebbe un attimo».

«I nostri magistrati sono gli eredi di Falcone e Borsellino e non permetterò a nessuno di macchiare la Giustizia in maniera indelebile – ha ribadito Bonafede -. C’è un terremoto in corso, ma le istituzioni compatte sapranno reagire. Bisogna sia intervenire sulle persone coinvolte sia inserire in maniera blindata la meritocrazia».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.