I ricercatori dell’University of Texas Southwestern Medical Center, hanno pubblicato uno studio sulla rivista Mayo Clinic Proceedings in cui hanno dimostrato che praticare attività fisica sia il modo migliore per eliminare il grasso viscerale.

Questo tipo di grasso si trova tra gli organi interni all’interno della cavità addominale, a differenza di quello sottocutaneo che invece è concentrato sotto la pelle.

In alcune ricerche è stato attestato che il grasso viscerale è il più dannoso per la salute.

In particolare secondo uno studio pubblicato nel 2017 dall’Università del Michigan, il grasso viscerale causa la produzione del fattore di crescita dei fibroblasti 2 che è una proteina che trasforma le cellule normali in cellule tumorali.

Per accertare che l’attività fisica aiuti ad eliminare il grasso viscerale, gli studiosi dell’University of Texas Southwestern Medical Center hanno analizzato 2500 studi.

Hanno confrontato due modalità per perdere peso: praticare attività fisica o ricorrere a trattamenti farmacologici approvati dall’ente statunitense Food and Drug Administration (Fda).

Successivamente hanno preso in esame 17 trial clinici dove è stata controllata per 6 mesi la riduzione del grasso viscerale attraverso la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica, in 3.602 partecipanti di circa 54 anni.

È emerso che sia l’attività fisica che i trattamenti farmacologici determinano una riduzione del grasso viscerale, ma con l’esercizio fisico le riduzioni sono più significative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.